SEI IN > INFORMA BERGAMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Famiglia e caregiver: sottoscritto protocollo per 'progetto-pilota' mirato a sostenere questa figura professionale

2' di lettura
66

Mercoledì all’ATS di Bergamo è stato sottoscritto un Accordo di collaborazione che permetterà di creare un vero e proprio network a sostegno dei caregiver familiari per potenziare e migliorare la rete sociale e socio-assistenziale territoriale costituita da grandi capacità umane e professionali.

All’incontro erano presenti l’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà Sociale, Disabilità e Pari opportunità, Elena Lucchini, e quello alla Casa e Housing sociale, Paolo Franco.

ASSESSORE LUCCHINI: RICONOSCIMENTO FIGURA CON LEGGE REGIONALE – L’assessore Lucchini ha sottolineato come “quella dei caregiver sia una figura che Regione Lombardia ha riconosciuto con una legge regionale e che ora deve trovare sempre maggior tutela e consapevolezza”. “Il caregiver – ha aggiunto – è un attore attivo della rete dei servizi e una preziosa risorsa alla quale abbiamo voluto garantire, oltre alle risorse economiche anche un riconoscimento giuridico”.

BUONA PRATICA PER TUTTA LA REGIONE – Secondo l’esponente della Giunta Fontana, “il protocollo sottoscritto oggi a Bergamo, una provincia che dopo la pandemia ha saputo reagire con determinazione anche grazie alla sua rete sociale, va proprio in questa direzione e ci auguriamo possa essere una buona pratica di riferimento per l’intera realtà lombarda”.

WELFARE TERRITORIALE – L’assessore Lucchini ha quindi ringraziato “le amministrazioni locali, le associazioni di volontariato, gli enti del terzo settore, i patronati, le fondazioni che a diverso titolo portano avanti una straordinaria attività di welfare territoriali”. “Questo protocollo – ha evidenziato – propone una connessione che saprà integrare la cooperazione tra i diversi soggetti, monitorando i processi operativi e sensibilizzando sui bisogni e diritti dei caregiver: per contrastare l’isolamento sociale, individuare situazioni ‘invisibili’, favorire la salute delle persone curate e curanti”. “Una sfida complessa – ha concluso – che insieme dobbiamo affrontare per far crescere la nostra comunità sempre più inclusiva e attenta ai bisogni”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-04-2023 alle 16:22 sul giornale del 27 aprile 2023 - 66 letture






qrcode