SEI IN > INFORMA BERGAMO > CRONACA
articolo

Jesi: acquista online, ma viene truffato, denunciato un 29enne bergamasco

1' di lettura
12

commissariato polizia Jesi

Nella giornata di domenica, al termine dell’attività investigativa, personale di polizia giudiziaria del Commissariato ha denunciato un bergamasco di 29 anni, con precedenti di Polizia per il reato di truffa

Sul finire del mese di dicembre, la vittima, (uno jesino 41enne) si era presentato in Commissariato, riferendo che nel mese di aprile 2023, sul sito marketplace, acquistava diversi macchinari per officina ed in particolare una pressa idraulica ed un tornio per un prezzo complessivo di 995 euro. Quale modalità di pagamento espressamente richiesta dal venditore, la vittima effettuava una ricarica postepay. Il venditore, dopo aver incassato i soldi chiedeva ulteriori 500 euro poiché il peso del carico della spedizione era eccessivo. La vittima, suggeriva di eliminare qualche oggetto per abbassare il peso, non avendo disponibilità di altri soldi. Nei giorni a seguire, i due continuavano a chattare concordando la data di arrivo della merce. Tuttavia, il 27 aprile, giorno concordato, la merce non giungeva a destinazione. Nelle settimane successive, il 41enne provava a contattare il venditore ma invano. Così nei mesi a seguire.

A fine dicembre, confrontandosi con alcuni amici comprendeva che non si trattava di mero ritardo nella spedizione della merce, considerate le molteplici richieste a livello nazionale, bensì di un probabile raggiro, per cui si decideva a sporgere denuncia. Gli accertamenti investigativi espletati con tempestività dagli operatori di Polizia del Commissariato, consentivano di risalire all’identità certa dell’intestatario dell’Iban collegato alla carta postepay, verso cui la vittima aveva effettuato la ricarica: un individuo bergamasco con diversi precedenti specifici, che veniva pertanto deferito in stato di libertà alla procura competente per truffa.



commissariato polizia Jesi

Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2024 alle 09:33 sul giornale del 23 gennaio 2024 - 12 letture






qrcode